Il nostro orgoglio più grande

Il nostro orgoglio più grande

Ecco come crescono le materie prime di altissima qualità sotto le attente cure di Schär

“La documentazione necessaria per una coltivazione controllata richiede un lavoro enorme da parte dei coltivatori e da parte nostra, ma solo così è possibile assicurare la tracciabilità e la trasparenza dell’intero processo e garantire la sicurezza dei prodotti.”

EDUARD BERNHART

Responsabile progetti agricoli di Schär

Si parte dalle sementi

News03_Filiera Ombretta Polenghi.jpg

Ricerca di base in casa Schär.

“La responsabilità per le materie prime”, spiega Ombretta Polenghi, responsabile del reparto ricerca e innovazione di Schär, “non parte da quando i nostri agricoltori di fiducia iniziano a coltivare i loro campi, ma molto prima.” Schär porta avanti da anni un’intensa ricerca di base per scoprire quali sementi sono più adatte per una coltivazione priva di glutine. “Si studiano le proprietà che devono avere le piante, i valori nutrizionali desiderati e le caratteristiche di cottura che dovrebbero avere le materie prime per permettere la realizzazione di prodotti senza glutine e soddisfare le aspettative dei nostri consumatori in termini di gusto.” L’intera filiera, dalla coltivazione controllata delle sementi fino alla consegna delle materie prime, dal punto di vista di Schär inizia già nel reparto di ricerca, con sede presso il centro di ricerca dell’Area Science Park di Trieste. Questo è il punto di partenza per ottenere le materie prime di altissima qualità che caratterizzano i prodotti Schär senza glutine.

Dal campo al sacco di farina

News03_Filiera Eduard Bernhart.jpg

Schär non lascia la qualità al caso.

“Quando mordi una fetta del nuovo Pane Casereccio Schär, a cosa pensi?”, ha chiesto la redazione di Yourlife a Eduard Bernhart. “Penso a quanto è buono questo pezzo di pane. Per me rappresenta il grande impegno che passo dopo passo ci porta sempre più vicini ai nostri consumatori.” Eduard Bernhart è un agronomo che lavora nel reparto ricerca e innovazione di Schär. Tra i suoi ambiti di competenza vi sono anche la costruzione e la gestione di una rete di contatti per garantire una cerealicoltura controllata. “Da Schär, già la coltivazione delle materie prime è determinante per una produzione garantita di prodotti senza glutine. Lavoriamo in stretto contatto con i coltivatori di cereali che ci riforniscono e con i mulini, poiché l’origine delle materie prime agricole e il modo in cui vengono coltivate devono essere completamente tracciabili, dalla semina alla macinazione”, racconta Eduard. Eduard Bernhart è per così dire “l’incaricato”, l’agronomo che fa da anello di congiunzione tra il reparto ricerca e gli agricoltori e che assicura che le migliori sementi certificate delle varietà di materie prime selezionate siano coltivate correttamente, gestite con cura, raccolte in modo appropriato e spedite agli stabilimenti di produzione di Schär prive di contaminazioni da glutine o altri allergeni.